Posts Tagged ‘Salvini’

Salvini, un talento davvero “mundial”!

June 16, 2010

Padania's Got Talent

Quando si parla di calcio si finisce molto spesso a dibattere sul talento. Chi ce l’ha innato, chi non ne ha affatto ma sopperisce con il duro allenamento, chi l’ha coltivato, chi gli ha girato le spalle e così via. Ed allora in tempi  di calcio mundial come quelli che stiamo vivendo in questi giorni non poteva certo mancare una puntata del nostro reality dedicato proprio al talento. Eh sì perché, nonostante i primi caldi e l’imminente inizio dell’estate, i nostri indefessi padani dimostrano di essere ancora a pieno regime ed inanellano prestazioni su prestazioni.

L’ultimo esempio cristallino è per ironia della sorte proprio legato al Mondiale sudafricano: ha fatto non poco scalpore, infatti, la diretta che Radio Padania ha trasmesso durante la partita dell’Italia di lunedì sera.

I radiocronisti padani hanno condotto il racconto del match tifando contro la nostra nazionale, esultando al gol del Paraguay (particolarmente gustoso al palato padano perché maturato su incertezza di Cannavaro, napoletano e capitano degli Azzurri) e rammaricandosi per il pareggio del romanissimo De Rossi!

La difesa della linea scelta della redazione tocca, manco a dirlo, ad una delle punte di diamante delle fila leghiste, il cui rango da fuoriclasse era già stato celebrato dalle nostre frequenze in tempi non sospetti, diciamo pure pre-mondiali. 

Ascoltando e riascoltando le sue parole, si sa che il talento è cosa rara e quando si ha la fortuna di trovarsi d’innanzi ad una dimostrazione empirica è difficile per l’uomo comune staccarsene, ho deciso di omaggiare una frase che credo possa essere il manifesto del sentimento che tutti i rappresentanti leghisti  nutrono verso il nostro Paese.  “Non c’è un articolo della costituzione che obbliga a tifare per Tizio o per Caio…”

Ora, guardate che per pronunciare questa frase bisogna essere pervasi da un’esplosione di talento! Se non fossero parlamentari, ministri, eurodeputati, sindaci, governatori ci sarebbe veramente da farsi una risata di un giorno intero e magari adoperarsi per farli scritturare in trasmissioni come la Corrida o il Guinness dei Primati della D’Urso. Ed invece nella frase di Salvini è racchiusa tutta la tragicità della situazione in cui versa la rappresentanza politica dell’Italia: gli esponenti della Lega Nord, che mai come oggi hanno avuto potere ed influenza politica, esercitano infatti i loro mandati dimostrando una fedeltà ed un’appartenenza alla Repubblica Italiana che sono figlie solo di un obbligo costituzionale. Il loro cuore e la loro mente, si sa, stanno tutti nelle continue carnevalate padane che mettono in scena! 

Fermo qui il mio inevitabile mix di tristezza, incredulità, rabbia e mi affido volentieri alla risposta che Marcello Lippi, sollecitato sull’argomento da un giornalista, ha rilasciato: «Ma che cavolo me ne frega e poi perchè vi abbassate fino a questo livello? Siete giornalisti di alto livello. Non dovete scendere così in basso con queste domande…».  

Eh sì caro Marcello, con questa risposta mi hai davvero convinto! Se poi domenica prossima passiamo al 4-4-2 saremo d’accordo veramente su tutto…ed in caso di cavalcata mundial sono pronto a suggerire qualche luogo dove concentrare i festeggiamenti.

Advertisements

Padania’s Got Talent – Matteo Salvini, un fuoriclasse!

May 21, 2010
Padania’s Got Talent

Eccoci qui, ci risiamo: a poche ore dal lancio del reality Padania’s got Talent, uno dei migliori fuoriclasse leghisti ci costringe a preparare d’urgenza la seconda puntata! Trattasi dell’ennesima uscita di Matteo Salvini, in effetti già celebre per il suo talento cristallino, che intervenendo ad un convegno sul tema “Italiani del domani” ha dichiarato che “agli immigrati non interessa poter avere il diritto di voto”. Veramente eccezionale è poi la spiegazione adotta: in pratica gli immigrati che conosce lui, quelli che si rivolgerebbero alle tante amministrazioni politiche dirette dalla Lega Nord, avrebbero a cuore la casa, gli ospedali, il lavoro e non certo la possibilità di partecipare al voto, amministrativo o politico che sia. Questione di priorità si potrebbe riassumere: ed in effetti chi mai potrebbe avere il chiodo fisso del diritto di voto quando non ha da lavorare, non può farsi curare o non sa dove andrà a dormire il mese prossimo? Ma certamente nessuno, neanche tra cittadini italiani! Davvero curiosa poi la coincidenza che, proprio sui tre temi più gettonati in testa alle preoccupazioni degli immigrati, la Lega Nord sostenga delle posizioni particolarmente sbilanciate in favore di questi. Come non ricordare la proposta leghista dei medici spia o il ritornello padano delle case popolari e dei posti di lavoro che i cittadini stranieri ruberebbero ai nostri connazionali. Quello che si dice mettere i propri interessi in cassaforte! Ed ecco quindi che ci vuole del talento, e tanto, per sostenere che gli immigrati desiderino lasciarne la gestione, tutta politica tra l’altro, a così sobri amministratori padani, quando potrebbero scegliere democraticamente da chi farsi rappresentare e magari difendere in maniera giusto un tantino più efficace.

Quello che invece ancora riesce a stupirmi è la naturalezza (notato nel video la faccia sveglia del nostro eroe?) con cui i leghisti sistematicamente se ne escono con dei teoremi, con tutta evidenza di una geometria non euclidea, che diventano immediatamente dei tormentoni mediatici e politici grazie al fatto che in genere non trovano giornalisti che gliene chiedano conto o interlocutori politici capaci di un contraddittorio all’altezza. Non in questo caso, per fortuna!