Salvini, un talento davvero “mundial”!

by

Padania's Got Talent

Quando si parla di calcio si finisce molto spesso a dibattere sul talento. Chi ce l’ha innato, chi non ne ha affatto ma sopperisce con il duro allenamento, chi l’ha coltivato, chi gli ha girato le spalle e così via. Ed allora in tempi  di calcio mundial come quelli che stiamo vivendo in questi giorni non poteva certo mancare una puntata del nostro reality dedicato proprio al talento. Eh sì perché, nonostante i primi caldi e l’imminente inizio dell’estate, i nostri indefessi padani dimostrano di essere ancora a pieno regime ed inanellano prestazioni su prestazioni.

L’ultimo esempio cristallino è per ironia della sorte proprio legato al Mondiale sudafricano: ha fatto non poco scalpore, infatti, la diretta che Radio Padania ha trasmesso durante la partita dell’Italia di lunedì sera.

I radiocronisti padani hanno condotto il racconto del match tifando contro la nostra nazionale, esultando al gol del Paraguay (particolarmente gustoso al palato padano perché maturato su incertezza di Cannavaro, napoletano e capitano degli Azzurri) e rammaricandosi per il pareggio del romanissimo De Rossi!

La difesa della linea scelta della redazione tocca, manco a dirlo, ad una delle punte di diamante delle fila leghiste, il cui rango da fuoriclasse era già stato celebrato dalle nostre frequenze in tempi non sospetti, diciamo pure pre-mondiali. 

Ascoltando e riascoltando le sue parole, si sa che il talento è cosa rara e quando si ha la fortuna di trovarsi d’innanzi ad una dimostrazione empirica è difficile per l’uomo comune staccarsene, ho deciso di omaggiare una frase che credo possa essere il manifesto del sentimento che tutti i rappresentanti leghisti  nutrono verso il nostro Paese.  “Non c’è un articolo della costituzione che obbliga a tifare per Tizio o per Caio…”

Ora, guardate che per pronunciare questa frase bisogna essere pervasi da un’esplosione di talento! Se non fossero parlamentari, ministri, eurodeputati, sindaci, governatori ci sarebbe veramente da farsi una risata di un giorno intero e magari adoperarsi per farli scritturare in trasmissioni come la Corrida o il Guinness dei Primati della D’Urso. Ed invece nella frase di Salvini è racchiusa tutta la tragicità della situazione in cui versa la rappresentanza politica dell’Italia: gli esponenti della Lega Nord, che mai come oggi hanno avuto potere ed influenza politica, esercitano infatti i loro mandati dimostrando una fedeltà ed un’appartenenza alla Repubblica Italiana che sono figlie solo di un obbligo costituzionale. Il loro cuore e la loro mente, si sa, stanno tutti nelle continue carnevalate padane che mettono in scena! 

Fermo qui il mio inevitabile mix di tristezza, incredulità, rabbia e mi affido volentieri alla risposta che Marcello Lippi, sollecitato sull’argomento da un giornalista, ha rilasciato: «Ma che cavolo me ne frega e poi perchè vi abbassate fino a questo livello? Siete giornalisti di alto livello. Non dovete scendere così in basso con queste domande…».  

Eh sì caro Marcello, con questa risposta mi hai davvero convinto! Se poi domenica prossima passiamo al 4-4-2 saremo d’accordo veramente su tutto…ed in caso di cavalcata mundial sono pronto a suggerire qualche luogo dove concentrare i festeggiamenti.

Advertisements

Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: